Trusted WordPress tutorials, when you need them most.
Beginner’s Guide to WordPress
Coppa WPB
25 Million+
Websites using our plugins
16+
Years of WordPress experience
3000+
WordPress tutorials
by experts

Evoluzione dell’interfaccia utente di WordPress (2003 – 2024)

Nota editoriale: guadagniamo una commissione dai link dei partner su WPBeginner. Le commissioni non influenzano le opinioni o le valutazioni dei nostri redattori. Per saperne di più su Processo editoriale.

Dalla sua versione del 2003, WordPress si è trasformato da semplice strumento di blog a sistema completo per la costruzione di siti web. Questa trasformazione ha incluso molte modifiche alla sua interfaccia utente (UI), che lo hanno reso più facile da usare e più versatile per vari tipi di siti web.

In questo articolo esamineremo come l’interfaccia utente di WordPress si è evoluta nel corso degli anni, a partire dalle prime versioni fino agli ultimi aggiornamenti. Metteremo in evidenza i cambiamenti principali che hanno reso WordPress una scelta in alto per i creatori di siti web in tutto il mondo.

Questo viaggio attraverso l’evoluzione dell’interfaccia utente di WordPress mostrerà come ogni aggiornamento lo abbia reso più facile da usare e capace di gestire diversi tipi di progetti web.

Evolution of WordPress user interface since 2003 until now

L’inizio di WordPress

WordPress è nato nel 2003. Ciò è avvenuto principalmente perché lo sviluppo di un software di blogging già popolare, chiamato b2/cafelog, è stato interrotto dai suoi principali sviluppatori.

Due appassionati utenti di b2/cafelog, Matt Mullenweg e Mike Little, decisero di costruire una nuova piattaforma su quel software di blogging. È così che WordPress è stato rilasciato per la prima volta il 27 maggio 2003. Per saperne di più sulle origini di WordPress, consultate il nostro articolo sulla storia di WordPress.

Da allora, sono state rilasciate molte versioni di WordPress. In questo articolo, evidenzieremo le versioni che hanno introdotto un grande cambiamento nell’interfaccia utente del pannello di amministrazione.

WordPress 0.71 – (giugno 2003)

WordPress 0.71

La pagina di destinazione del pannello di amministrazione di WordPress 0.71 veniva utilizzata per scrivere direttamente i post del blog. Non aveva molte opzioni al di fuori dell’interfaccia dell’editor di post.

È stato mantenuto semplice includendo un numero ridotto di funzioni. Per esempio, gli utenti potevano assegnare una sola categoria a ogni post.

Inoltre, aveva un metodo di installazione noioso, in cui molte informazioni venivano modificate manualmente modificando i file principali del software.

WordPress 1.0.1 (Miglia – 2004)

WordPress  1.0.1 - Miles

WordPress ha iniziato a chiamare le sue versioni principali con il nome di musicisti jazz con il rilascio della versione 1.0.1. Come si può vedere, questa versione prende il nome da un famoso musicista, Miles Davis.

In questa versione, WordPress ha smesso di utilizzare la struttura dei file b2 e si è orientato verso un proprio stile di archiviazione.

Tra le novità, la selezione di più categorie, una struttura URL SEO-friendly, la moderazione dei commenti, un nuovo programma di installazione e molti altri miglioramenti.

WordPress 1.2 – Mingus (maggio 2004)

WordPress 1.2 - Mingus

Chiamato così in onore di Charles Mingus, WordPress 1.2 è stato un rilascio monumentale. Uno degli aggiornamenti più importanti di questa versione è stata l’introduzione dei “plugin”, che oggi sono un punto fermo dell’ecosistema WordPress.

Altre modifiche degne di nota sono state le sottocategorie, i campi personalizzati, la creazione di miniature, l’anteprima dei post, le password crittografate e la possibilità di inviare ping a più di un servizio alla volta.

WordPress 1.5 – Strayhorn (febbraio 2005)

WordPress 1.5

Questa versione di WordPress prende il nome da Billy Strayhorn. Mostrava il primo assaggio di un nuovo stile di dashboard. Non utilizzava Ajax ed era molto più lento del WordPress che utilizziamo oggi.

Un’altra caratteristica significativa è stata l’introduzione delle pagine accanto ai post, consentendo agli utenti di creare pagine statiche che non fanno parte dei feed del loro blog. Questa versione supporta anche l’installazione di più temi in una singola installazione di WordPress.

WordPress 2.0 – Duke (dicembre 2005)

WordPress 2.0

WordPress 2.0 ha portato un’importante revisione dell’interfaccia di amministrazione di WordPress. L’interfaccia era caratterizzata da un’ampia intestazione blu e da un’area di amministrazione completamente rinnovata.

Era molto più veloce delle versioni precedenti, poiché utilizzava Ajax per eseguire alcune operazioni. Questa versione include anche un editor WYSIWYG completo.

Akismet è stato introdotto come plugin per combattere il crescente problema dello spam dei commenti. Altre caratteristiche degne di nota sono il caricamento di immagini/file, l’anteprima del tema tramite thumbnail (screenshot.png), una maggiore velocità di pubblicazione, nuovi ganci per gli sviluppatori e altro ancora.

WordPress 2.1 – Ella (gennaio 2007)

WordPress 2.1

WordPress 2.1 Ella è stata la prima release a introdurre una nuova schermata di amministrazione per la gestione dei commenti.

Il processo di gestione dei commenti è stato notevolmente migliorato, perché gli utenti possono eliminare o approvare i commenti senza ricaricare le schermate di amministrazione.

WordPress 2.3 – Dexter (settembre 2007)

WordPress 2.3 Dexter

Questa versione non ha cambiato drasticamente l’interfaccia utente di WordPress, ma ha aggiunto diversi miglioramenti significativi. Per la prima volta, WordPress ha migliorato il supporto nativo per l’aggiunta di tag ai post.

Ha anche introdotto un sistema di notifica degli aggiornamenti, che ha permesso al nucleo di WordPress e ai plugin di mostrare notifiche quando era disponibile una nuova versione.

Questa versione ha anche iniziato a reindirizzare automaticamente gli utenti all’URL WordPress corretto, come definito nelle impostazioni.

WordPress 2.5 – Brecker (marzo 2008)

WordPress 2.5

Per WordPress 2.5, il team di WordPress ha collaborato con Happy Cog, una società di consulenza leader nel settore del web design, per riprogettare l’interfaccia utente dell’amministrazione di WordPress.

Si è trattato di un importante miglioramento del design, che ha avuto un enorme impatto sul modo in cui oggi utilizziamo WordPress.

Post editor in WordPress 2.5

La dashboard è migliorata notevolmente grazie all’aggiunta di ulteriori informazioni utili. Questa è stata la prima versione in cui abbiamo visto un aggiornamento con un solo clic per i plugin nella directory dei plugin di WordPress.

In questa versione sono stati inclusi anche un editor visivo molto migliore e una galleria integrata.

Molti dei componenti principali di questa riprogettazione sono ancora parte integrante del software. Tuttavia, il suo aspetto è cambiato rapidamente solo 10 mesi dopo.

WordPress 2.7 – Coltrane (dicembre 2008)

WordPress 2.7

WordPress 2.7 ha portato un altro importante aggiornamento all’interfaccia utente di amministrazione di WordPress. Gli utenti sono ora in grado di regolare gli elementi della dashboard di WordPress. Sono state introdotte opzioni per le schermate, in modo che gli utenti potessero mostrare e nascondere gli elementi per soddisfare le loro esigenze.

Tra le altre caratteristiche degne di nota, l’installazione facilitata dei plugin attraverso il pannello di amministrazione di WordPress, la possibilità per gli amministratori di aggiungere risposte ai commenti dal pannello di amministrazione, i commenti in thread, i post appiccicati, le scorciatoie da tastiera, la paginazione dei commenti e altro ancora.

WordPress 2.9 – Carmen (dicembre 2009)

WordPress 2.9

WordPress 2.9 non ha cambiato l’interfaccia utente, ma ha aggiunto diverse nuove funzionalità che si sono integrate perfettamente nell’interfaccia esistente di WordPress. Una di queste modifiche era un sistema di aggiornamento dei plugin che permetteva agli utenti di aggiornare i loro plugin alle versioni più recenti con un solo clic.

Un’altra novità importante della release è rappresentata dalle funzioni di modifica delle immagini, che consentono agli utenti di ritagliare, ridimensionare, ruotare, scalare e capovolgere le immagini in WordPress.

WordPress 2.9 image editing

WordPress 3.0 – Thelonious (2010)

WordPress 3.0 Thelonious è stato un aggiornamento importante che ha trasformato WordPress da una piattaforma di blogging a un vero e proprio CMS.

Ha introdotto tipi di post, tassonomie, sfondi personalizzati, intestazioni, collegamenti brevi e menu di navigazione. È stato inoltre introdotto un nuovo tema predefinito chiamato Twenty Ten, che ha dato il via alla tradizione di introdurre ogni anno un nuovo tema predefinito che prende il nome dall’anno stesso.

Navigation menus in WordPress 3.0

Questo rilascio ha unito un progetto gemello di WordPress chiamato WordPress MU al nucleo di WordPress. Questa funzione è ora nota come WordPress multisite. Lo stile di base dell’interfaccia di amministrazione ha potuto adattarsi a tutti questi importanti cambiamenti senza un’altra significativa revisione dell’area di amministrazione.

WordPress 3.1 – Django Reinhardt (2011)

WordPress 3.1

WordPress 3.1 ha continuato ad aggiungere funzionalità alla robusta interfaccia utente di WordPress.

Con questa nuova versione, WordPress ha introdotto la barra di amministrazione, i formati dei post e una migliore funzione di collegamento interno.

WordPress 3.3 – Sonny (2011)

WordPress 3.3

Rilasciato nel dicembre 2011, WordPress 3.3 è stato ricco di funzionalità e miglioramenti all’interfaccia utente esistente di WordPress.

Ha aggiunto menu a scomparsa per una migliore navigazione nell’area di amministrazione, una barra di amministrazione rinnovata, il drag and drop per caricare i file multimediali e i suggerimenti per gli strumenti. È possibile vedere altre caratteristiche e schermate di WordPress 3.3.

WordPress 3.5 – Elvin (2012)

WordPress 3.5

I dispositivi mobili e ad alta risoluzione stavano già diventando accessibili a tutti gli utenti. WordPress 3.5 ha ottimizzato l’interfaccia utente per i moderni dispositivi con display retina.

Questa versione include icone aggiornate e stili adattivi che si adattano perfettamente a qualsiasi risoluzione dello schermo. Ulteriori caratteristiche e screenshot di WordPress 3.5.

WordPress 3.8 – Parker (2013)

WordPress 3.8 admin UI

L’aspetto e lo stile di base dell’interfaccia utente di WordPress non erano stati modificati dal 2008 ed erano in ritardo per un aggiornamento importante.

Questo aggiornamento mirava a gestire i dispositivi mobili in modo più elegante e a rendere WordPress più accessibile. Dopo un’enorme mole di lavoro, la nuova interfaccia utente di WordPress è stata rilasciata con WordPress 3.8.

La nuova interfaccia utente, tuttora in uso (con lievi miglioramenti), era reattiva per i dispositivi mobili, presentava più schemi di colori, utilizzava font di icone nella dashboard e utilizzava il font Open Sans per la tipografia.

Mobile admin UI in WordPress 3.8

WordPress 3.9 – Smith (2014)

WordPress 3.9 ha apportato diversi miglioramenti per estendere l’interfaccia utente alle nuove funzionalità.

WordPress 3.9

Ha iniziato a utilizzare i pulsanti piatti nell’editor dei post, il caricamento delle immagini tramite drag-and-drop, le anteprime delle gallerie e altro ancora.

È stata inoltre aggiunta l’anteprima dal vivo quando si aggiungono i widget nel personalizzatore del tema. Ulteriori caratteristiche e screenshot di WordPress 3.9.

WordPress 4.0 – Benny (2014)

WordPress 4.0

Nello stesso anno fu rilasciato WordPress 4.0. Non ci sono state modifiche sostanziali all’interfaccia utente. Tuttavia, sono state apportate alcune modifiche interessanti che hanno ampliato l’interfaccia di amministrazione di WordPress esistente.

È stata introdotta una nuova visualizzazione a griglia per la galleria Media, con scorrimento infinito e modifica fluida. Guarda le schermate e le caratteristiche di WordPress 4.0.

WordPress 4.2 – Powell (2015)

WordPress 4.2 colors

WordPress 4.2 ha apportato un piccolo ma significativo miglioramento allo schema dei colori dell’area di amministrazione.

I grigi hanno assunto una leggera tonalità blu e i blu sono stati trasformati in blu puro senza canale rosso. Ulteriori caratteristiche e screenshot di WordPress 4.2.

WordPress 4.5 – Coleman (2016)

Inline link editing

WordPress 4.5 ha apportato alcuni miglioramenti necessari all’editor predefinito dei post di WordPress. Sono state introdotte una nuova funzione di modifica dei link in linea e alcune nuove scorciatoie per il testo in linea.

Sono state aggiunte le anteprime reattive nel personalizzatore dei temi, consentendo agli utenti di visualizzare l’anteprima del tema per gli schermi di desktop, tablet e cellulari senza dover cambiare dispositivo. Per ulteriori caratteristiche, consultate il nostro articolo sul rilascio di WordPress 4.5 con gli screenshot.

WordPress 4.6 – Pepper (2016)

Shiny updates and plugin installs

Con WordPress 4.6, il team centrale ha deciso di iniziare a utilizzare font nativi invece di caricare Open Sans dai server di Google.

Questa versione ha anche semplificato gli aggiornamenti, consentendo agli utenti di installare, aggiornare ed eliminare plugin/temi senza ricaricare la pagina.

WordPress 4.8 – Vaughan (2017)

Media widgets in WordPress 4.8

WordPress 4.8 ha introdotto una nuova serie di widget per aggiungere media come immagini, audio, video e testo ricco.

È stato inoltre aggiunto un nuovo widget per la dashboard che visualizza le notizie e gli eventi di WordPress. Per ulteriori caratteristiche e screenshot, consultate la nostra panoramica di WordPress 4.8.

WordPress 4.9 – Tipton (2017)

Theme browsing experience in WordPress 4.9

L’ultima major release di WordPress per il 2017 ha aggiunto ulteriori funzionalità al personalizzatore di temi, tra cui una nuova esperienza di navigazione e anteprima dei temi.

Ha inoltre aggiunto l’evidenziazione della sintassi e il completamento automatico agli editor di codice per i CSS personalizzati e agli editor di temi/plugin.

WordPress 5.0 – Bebo (2018)

Block Editor was introduced in WordPress 5.0

WordPress 5.0 è stato rilasciato nel dicembre 2018. Si è trattato di un’importante pietra miliare che ha introdotto un nuovo editor basato su blocchi con il nome in codice di Gutenberg.

Il nuovo editor di blocchi ha permesso agli utenti di creare facilmente bellissimi layout di contenuti con una nuova interfaccia intuitiva. Ogni elemento di contenuto è stato aggiunto come blocco con le proprie impostazioni e gli utenti possono salvare e riutilizzare i blocchi per una scrittura più rapida.

Il nuovo editor di blocchi non aveva le stesse caratteristiche di un costruttore di pagine WordPress completo, ma ha gettato le basi per utilizzare le stesse funzionalità dell’editor di blocchi in altre aree di WordPress.

Per una panoramica completa delle differenze del nuovo editor di contenuti, potete consultare il nostro post su Gutenberg e i page builder di WordPress.

Si trattava di un passaggio massiccio dal vecchio editor TinyMCE a un editor più moderno. Gli utenti che non erano pronti per la transizione hanno potuto utilizzare il vecchio editor installando il plugin Classic Editor.

Tuttavia, molti esperti, tra cui WPBeginner, ritengono che si tratti di un passo avanti necessario per WordPress. La vecchia interfaccia dell’editor classico sembrava decisamente superata rispetto agli altri popolari website builder presenti sul mercato.

WordPress 5.2 – Jaco (2019)

Nel 2019, WordPress si è concentrato sul miglioramento dell’editor di blocchi aggiungendo nuove funzionalità, correggendo i bug e migliorando l’esperienza dell’utente.

Con WordPress 5.2 è stata introdotta una funzione di modalità di recupero. Invece di mostrare un errore fatale, WordPress visualizza una pagina di errore.

Technical difficulty error

Ha inoltre inviato agli amministratori del sito web un link per accedere all’area di amministrazione in modalità di recupero.

Questo ha permesso ai proprietari del sito di risolvere rapidamente il problema senza dover affrontare diverse fasi di risoluzione dei problemi.

Recovery mode dashboard

WordPress 5.4 – Adderley (2020)

L’editor di blocchi è rimasto la parte più importante dello sviluppo di WordPress anche nel 2020. Con ogni release, ha continuato a migliorare con nuovi blocchi e strumenti e un’esperienza molto più veloce.

Con WordPress 5.4, l’editor a schermo intero è diventato l’impostazione predefinita per l’editor di blocchi.

Full screen block editor

L’editor di blocchi ha anche introdotto una nuova barra degli strumenti per gli schermi mobili.

Questo ha permesso agli utenti di avere un’esperienza di editing molto più pulita su schermi di dimensioni ridotte.

Mobile toolbar in 5.4

WordPress 5.5 – Eckstine (2020)

WordPress 5.5 ha introdotto i modelli a blocchi.

Un modello è un insieme di blocchi preordinati per aggiungere rapidamente elementi di design comunemente usati come intestazioni, piè di pagina, introduzioni, inviti all’azione e altro ancora.

Block patterns

WordPress 5.8 – Tatum (2021)

Template editing in WordPress 5.8

Negli ultimi anni, WordPress ha continuato a migliorare l’editor di blocchi nel tentativo di offrire una soluzione completa per la modifica del sito.

In WordPress 5.8 è stata introdotta una nuova funzione per i template e diversi blocchi per l’intero sito che consentono di creare facilmente modelli per l’intero sito in WordPress.

Questa versione ha introdotto anche i widget a blocchi. Ogni area predisposta per i widget nel tema WordPress è ora visualizzata come una scheda nell’editor dei blocchi. Gli utenti hanno potuto aggiungere widget come blocchi alle barre laterali e alle aree abilitate ai widget dei loro siti web.

Block widgets

Queste caratteristiche hanno gettato le basi per gli aggiornamenti futuri e hanno preparato WordPress all’uso di un editor di siti basato su blocchi.

WordPress 5.9 – Josephine (2022)

WordPress 5.9 è arrivato nel gennaio 2022, con il debutto dell’editor completo del sito.

Site Editor makes it debut appearance in WordPerss 5.9

Ha sostituito i menu di navigazione, i widget e i collegamenti al personalizzatore del tema dalla barra laterale dell’amministrazione con un collegamento all’editor del sito.

Tuttavia, era visibile solo agli utenti con un tema a blocchi attivato sui loro siti. Il rilascio è avvenuto con Twenty Twenty-Two come nuovo tema predefinito con pieno supporto per l’editor del sito.

L’editor del sito utilizzava l’editor a blocchi, fornendo quindi la stessa interfaccia utente per la modifica dei siti web che gli utenti già utilizzavano per scrivere i contenuti.

Site editor interface

WordPress 6.0 Arturo (2022)

WordPress 6.0 è stato rilasciato nel maggio 2022. Non ha apportato modifiche ai principali componenti dell’interfaccia utente, ma ha apportato aggiornamenti significativi all’esperienza dell’editor del sito.

Ciò ha comportato l’aggiunta del supporto per la modifica di più modelli e l’aggiunta di più strumenti per le diverse impostazioni dei blocchi.

Edit more templates

WordPress 6.1 – Misha (2022)

WordPress 6.1 è stato rilasciato nel novembre 2022 e ha continuato a migliorare l’editor del sito, in particolare i template e le parti dei template.

Questa versione non ha apportato modifiche sostanziali all’interfaccia utente principale. Tuttavia, ha aggiunto diversi nuovi strumenti e miglioramenti all’editor dei blocchi. Inoltre, ha iniziato a rendere coerenti gli strumenti e le impostazioni dei blocchi.

WordPress 6.1 block editor consistency

WordPress 6.2 – Dolphy (2023)

Nella prima metà del 2023, WordPress si è concentrato su una maggiore facilità di modifica e personalizzazione dei siti.

Con il rilascio di WordPress 6.2, il nuovo editor di siti basato su blocchi è uscito dalla fase beta. Questo ha permesso agli utenti di utilizzare l’editor di blocchi per personalizzare i propri temi WordPress e creare layout, modelli, stili e altro ancora.

Style editing in WordPress 6.2

WordPress 6.3 – Lionel (2023)

Nella seconda metà del 2023, WordPress rilascia la versione 6.3 con aggiornamenti significativi all’editor del sito.

Ha introdotto una nuova schermata di navigazione per l’editor del sito, che ha permesso di accedere più facilmente a modelli, pagine, schemi, stili e menu di navigazione.

WordPress 6.3 site editor navigation

In questa versione è stata introdotta anche la “Paletta dei comandi”. Gli utenti possono lanciarla con i tasti Command+K o CTRL+K della tastiera.

Lo strumento di comando offre anche un accesso più semplice alle scorciatoie di WordPress e alla ricerca di contenuti, blocchi, schemi, modelli e altro ancora.

Command tool in WordPress 6.3

WordPress 6.4 – Shirley (2023)

L’editor del sito è rimasto al centro dello sviluppo di questa versione. È stato fornito con un nuovo modo di gestire i modelli e sono state introdotte le categorie per ordinare facilmente i modelli.

Pattern categories screen in WordPress 6.4

La tavolozza Comandi ha introdotto nuovi comandi e azioni per lavorare con i blocchi. Sono inclusi i comandi di duplicazione, trasformazione, eliminazione e inserimento.

È stato anche aggiornato l’interfaccia utente per rendere queste modifiche più evidenti e utilizzabili.

Command palette UI uplift

Nelle prossime versioni, WordPress si concentrerà sull’editor del sito, sulla collaborazione in tempo reale all’interno dell’editor di WordPress e sulle funzionalità multilingue.

WordPress 6.5 – Regina (2024)

Con le nuove capacità di modifica del sito, WordPress presenta ora interfacce utente leggermente diverse per la scrittura/modifica e la gestione di altre attività del sito web, come l’installazione di plugin e temi, la moderazione dei commenti e la gestione delle impostazioni.

Nel 2024, WordPress ha iniziato ad avvicinare tutto creando flussi di lavoro coerenti sia per l’editor del sito che per quello dei blocchi, migliori visualizzazioni dei dati e altro ancora.

Data views in WordPress 6.5 Site Editor

Questa versione ha anche fornito un’interfaccia utente nell’editor del sito per la gestione e l’installazione dei font, grazie a una nuova caratteristica chiamata Libreria di font.

Gli utenti possono vedere i font installati, caricare font personalizzati e persino collegarsi a Google Fonts.

WordPress 6.5 introduced font library feature

WordPress 6.6 – (2024)

Questa versione di WordPress ha continuato a riordinare le interfacce utente dell’editor a blocchi e dell’editor del sito, rendendole coerenti.

Sono stati apportati lievi miglioramenti all’editor a blocchi, in modo da renderlo simile all’interfaccia utente dell’editor del sito.

Block editor consistent UI

Sono in corso sforzi per migliorare e modernizzare il design dell’amministrazione. Le modifiche apportate all’editor del sito e all’interfaccia dell’editor a blocchi forniscono alcuni indizi sulla direzione che potrebbe prendere il nuovo design dell’amministrazione.

Speriamo che questo articolo vi abbia aiutato a vedere l’evoluzione dell’interfaccia utente di WordPress dal suo primo rilascio nel 2003. Potreste anche leggere la storia completa di WordPress o dare un’occhiata alle principali aziende e imprese che sono cresciute con WordPress.

Se questo articolo vi è piaciuto, iscrivetevi al nostro canale YouTube per le esercitazioni video su WordPress. Potete trovarci anche su Twitter e Facebook.

Divulgazione: I nostri contenuti sono sostenuti dai lettori. Ciò significa che se cliccate su alcuni dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione. Vedi come WPBeginner è finanziato , perché è importante e come puoi sostenerci. Ecco il nostro processo editoriale .

Avatar

Editorial Staff at WPBeginner is a team of WordPress experts led by Syed Balkhi with over 16 years of experience in WordPress, Web Hosting, eCommerce, SEO, and Marketing. Started in 2009, WPBeginner is now the largest free WordPress resource site in the industry and is often referred to as the Wikipedia for WordPress.

Il kit di strumenti WordPress definitivo

Ottenete l'accesso gratuito al nostro kit di strumenti - una raccolta di prodotti e risorse relative a WordPress che ogni professionista dovrebbe avere!

Reader Interactions

33 commentiLascia una risposta

  1. Syed Balkhi says

    Hey WPBeginner readers,
    Did you know you can win exciting prizes by commenting on WPBeginner?
    Every month, our top blog commenters will win HUGE rewards, including premium WordPress plugin licenses and cash prizes.
    You can get more details about the contest from here.
    Start sharing your thoughts below to stand a chance to win!

  2. Moinuddin Waheed says

    wordpress has travelled this far to become the single largest platform to serve nearly half of all the websites on the internet.
    I started using it back in 2016 and it’s been more than 7 years now.
    A lot of hardwork in putting and compiling all these memories together with nostalgic thoughts in mind as wpbeginner has also grown along with it.
    Thanks wpbeginner for taking us back to the older memories.

  3. Ralph says

    Me: I think i started bloggin few years ago
    Also me: It is 11 years already?
    Jokes aside, this is big nostalgia hit! I used to run a phpbb forums earlier but ditched it for personal website on wordpress. This was great decision as it evloved and upgraded in so many ways!

  4. Ram E. says

    And then there’s WordPress 6.4 “Shirley” released this November. My introduction to WordPress occurred in 2013. And I witnessed how the platform has evolved in the last 10 years. It is one of the reasons why I ended up taking a career in marketing. Kudos to the WP Team!

  5. Jiří Vaněk says

    Great article, and a big nostalgia trip for me. I started with WordPress in 2007, and since then, it has undergone tremendous development. I remember the times when plugins had to be downloaded and uploaded via FTP, no integrated installation like today. Thank you; it’s a fantastic nostalgia trip looking at those old versions of WordPress.

  6. musclegaragefitness says

    The evolution of WordPress’s user interface over the years is truly remarkable. It’s fascinating to see how it has transformed from its humble beginnings in 2003 to the user-friendly platform it is today. The dedication of the WordPress team to continually improve the user experience is evident in every iteration. As a long-time WordPress user, I appreciate the effort they’ve put into making it easier for us to create and manage our websites. I can’t wait to see what the future holds for WordPress UI enhancements!

    • WPBeginner Support says

      Glad you’ve enjoyed the evolution of the user interface and we also hope the improvements continue!

      Admin

  7. Felipe Elia says

    Hey guys! This is an awesome piece of History, congratulations! Can I translate this to Brazilian Portuguese and publish linking to this original? Thanks in advance.

  8. Trisha says

    I’ve just upgraded from 2.7.1 to 2.8.4 and three critical features seem to be missing for me even though others are not having this problem (although some are)

    1. Word count on the post write/edit panel is gone;
    2. Edit timestamp (to schedule posts) is not working; and
    3. Image/media uploader is not working

    I’ve already tried disabling all plugins, switching to the default theme, reinstalling WP (not using upgrader), adding a define statement for alternate cron to my wp-config.php, and using multiple browsers/OS – all suggestions from the WP forum, not getting anywhere – hass anyone here heard of these issues and/or know of a fix?

    • Editorial Staff says

      Haven’t had any issues with this. Nor heard of any of the users or client that had this issue. We think that it is the JavaScript that is not working with you. Because there were some issues with TinyMCE that were reported to us. But its user end issue on browsers. You should check to see if you have JavaScript upgraded in your system.

      Admin

      • Trisha says

        Thank you for the tip – but I’m a little confused……I was not aware that javascript could be “upgraded”….isn’t it simply a matter of keeping your browser updated? I have the most current versions of both Safari and FIrefox, both of which support the most current version of javascript. Unless you are referring to Java, which I also have the most current version of installed.

        And actually quite a few people are complaining in the WP forums about these issues, but none of the suggested solutions work, so I’m trying to reach out beyond the WP forum in the hope that someone else may know of a fix.

        I’ll try looking closer at the TinyMCE scripts since you mention that as a possible culprit.

        • Editorial Staff says

          Yes and the problem can also be on your server side. If your server is not updated TinyMCE will have bugs. It happened to a client of ours because they could not move the widgets in the theme page. Please try and see if you are able to do that. If you can’t move things around, it is definitely your host end.

        • Trisha says

          An update in case anyone is interested – after deactivating and reactivating (one by one) all of my plugins the culprit turned out to be the Podpress plugin by MightySeek – i had not upgraded that plugin to it’s latest version because I’d heard that it was not compatible – while the old version worked fine with WP 2.8, it was apparently causing the problems I described – unable to use image uploader or edit timestamp – once I upgraded it now everything is working fine.

  9. Ryan Hamilton says

    Wow, got a bit nostalgic there, even though it was only a few years ago. When I was first introduced to 2.0 in 2005 I had no idea it would be nearly as useful and versatile as it now is today.

    Here’s to another 4 years.

  10. Tom Hermans says

    Since WP 2.7 the design of the back-end interface is certainly up to par with the power and possibilities of the WP-CMS. The only thing I don’t like very much is the way the plugins are presented. It used to be easier to see which were active and which were not.. But all in all, that’s a minor issue. Keep up the fantastic work you guys.

    grtz,
    Tom.

Lascia una risposta

Grazie per aver scelto di lasciare un commento. Tenga presente che tutti i commenti sono moderati in base alle nostre politica dei commenti e il suo indirizzo e-mail NON sarà pubblicato. Si prega di NON utilizzare parole chiave nel campo del nome. Avremo una conversazione personale e significativa.