Trusted WordPress tutorials, when you need them most.
Beginner’s Guide to WordPress
Coppa WPB
25 Million+
Websites using our plugins
16+
Years of WordPress experience
3000+
WordPress tutorials
by experts

Come creare un modulo Airtable personalizzato in WordPress (in modo semplice)

Nota editoriale: guadagniamo una commissione dai link dei partner su WPBeginner. Le commissioni non influenzano le opinioni o le valutazioni dei nostri redattori. Per saperne di più su Processo editoriale.

Volete creare un modulo personalizzato Airtable per il vostro sito WordPress?

Noi di WPBeginner abbiamo aiutato molti utenti a integrare perfettamente i moduli di Airtable nei loro siti web WordPress.

Airtable è un potente strumento per la creazione di app personalizzate basate sui dati, che consente di raccogliere e gestire i dati in modo efficiente. Lottare con moduli complicati e dati disorganizzati può essere frustrante e richiedere molto tempo.

In questo articolo vi mostreremo il modo più semplice per creare un modulo personalizzato Airtable in WordPress, senza che sia necessario alcun codice.

how-to-create-a-custom-airtable-form-in-wordpress-og

Perché creare un modulo Airtable personalizzato in WordPress?

Immaginate di gestire un sito web molto frequentato, con una grande quantità di dati provenienti da moduli di contatto, sondaggi e richieste di informazioni da parte dei clienti. Tenere traccia di tutte queste informazioni può diventare rapidamente un incubo.

Ci si ritrova persi in un mare di email, fogli di calcolo e dati mal organizzati, perdendo tempo prezioso nel tentativo di dare un senso a tutto ciò. È qui che vengono in soccorso i moduli personalizzati di Airtable in WordPress.

Airtable è uno strumento di gestione dei dati che consente di creare applicazioni personalizzate basate sui dati. In questo modo, potete visualizzare meglio i dati raccolti sul vostro sito web utilizzando i moduli di WordPress.

Ad esempio, è possibile utilizzare i dati dei moduli di contatto di WordPress in Airtable come strumento di CRM (Customer Relationship Management) per gestire i contatti acquisiti dai moduli di WordPress.

È anche possibile memorizzare i dati dei sondaggi degli utenti su Airtable.

Ecco alcuni altri casi di utilizzo di Airtable in WordPress:

  • Organizzate le attività per progetto, assegnate le responsabilità e utilizzate le viste Kanban per visualizzare i progressi del progetto.
  • Create un calendario per i contenuti, tenete traccia delle date di pubblicazione e assegnate autori e redattori per aumentare il traffico del vostro blog.
  • Mantenere un database di articoli in inventario per tenere traccia delle quantità per il vostro negozio online.

In pratica, potete utilizzare i dati raccolti dai moduli di contatto di WordPress in Airtable per creare applicazioni, flussi di lavoro e strumenti personalizzati per la vostra azienda.

Detto questo, vediamo come creare facilmente un modulo Airtable personalizzato in WordPress.

Come creare un modulo Airtable personalizzato in WordPress

Per creare il nostro modulo Airtable personalizzato in WordPress, creeremo prima un modulo di contatto utilizzando WPForms.

È il miglior plugin per la creazione di moduli per WordPress sul mercato e consente di creare facilmente qualsiasi tipo di modulo utilizzando una semplice interfaccia drag-and-drop.

Successivamente, collegheremo il nostro modulo ad Airtable utilizzando un servizio chiamato Zapier.

Zapier funziona come un ponte per collegare due applicazioni diverse senza alcun codice. È possibile utilizzarlo con decine di applicazioni online, tra cui WPForms e Airtable.

Pronti? Iniziamo.

Creare il modulo in WPForms

Per prima cosa, è necessario installare e attivare il plugin WPForms. Per maggiori dettagli, consultate la nostra guida passo passo su come installare un plugin di WordPress.

Nota: per accedere all’addon Zapier per WPForms è necessaria la versione Pro o superiore.

Dopo l’attivazione, è necessario andare alla pagina WPForms ” Impostazioni.

Nella scheda “Generale”, inserite la chiave di licenza dal vostro account sul sito web di WPForms e premete “Verifica chiave”.

verify key in WPForms

Successivamente, è necessario visitare la pagina WPForms ” Aggiungi nuovo nella dashboard di WordPress. Si aprirà l’interfaccia del costruttore di WPForms, dove si potrà scegliere tra oltre 1200 modelli precostituiti.

Assicuratevi di dare un nome al vostro modulo, in modo da potervi fare facilmente riferimento.

name your WPForms

Per questo tutorial, utilizzeremo il “Modulo di contatto semplice”.

Fare clic su “Usa modello”.

Use template for simple contact form

Da qui si accede all’editor drag-and-drop, dove è possibile personalizzare facilmente il modulo.

Supponiamo di creare un modulo di contatto per raccogliere contatti da potenziali clienti B2B. In questo caso, vorremo aggiungere “Azienda” e “Numero di telefono” al nostro modulo di contatto.

Per aggiungere la società, è necessario aggiungere un elemento ‘Testo a riga singola’, quindi fare clic sull’elemento e rinominare il campo in ‘Società’.

Add company field to WPForms

Se si desidera che i potenziali clienti forniscano il loro numero di telefono, è sufficiente trascinare l’opzione di campo “Telefono” nell’editor.

Sentitevi liberi di aggiungere qualsiasi altro campo che si adatti alle vostre esigenze. Per maggiori dettagli, potete consultare la nostra guida su come creare un modulo di contatto in WordPress.

Phone field

Una volta impostato il modulo, è necessario aggiungerlo al sito web WordPress.

È sufficiente premere il pulsante “Incorpora” in alto.

embed button

Si può scegliere di incorporare il modulo di contatto in una pagina esistente o in una nuova pagina.

In questo caso, sceglieremo “Seleziona pagina esistente”.

Select existing page

Scegliere la pagina desiderata e selezionare il pulsante “Let’s Go!

In questo modo si accede all’editor di WordPress di quella pagina.

Embed in a page

Tutto ciò che dovete fare è premere il pulsante “+” nell’angolo in alto a sinistra.

Quindi, trovare e selezionare il widget WForms per aggiungerlo alla pagina.

WPforms block

Da qui si può scegliere il modulo di contatto appena creato.

Questo incorporerà automaticamente il modulo nella vostra pagina.

choose contact form

Successivamente, assicuratevi di premere il pulsante “Aggiorna” in alto.

Ora il modulo dovrebbe essere aggiunto alla pagina di WordPress.

update button

Dopo aver aggiunto il modulo al vostro sito web, create una voce di prova. Questo verrà utilizzato per impostare e verificare la connessione tra WPForms e Airtable.

Ecco la nostra voce di prova, con nome, e-mail, telefono, nome della società e un messaggio:

Contact form entry

Attivare l’addon Zapier per WPForms

Utilizzeremo Zapier per creare un ponte tra WPForms e Airtable. Per farlo, è necessario installare e attivare l’addon WPForms Zapier.

Nella dashboard di WordPress, andare alla pagina WPForms ” Addons e trovare l’addon Zapier. Quindi, procedere all’installazione e all’attivazione.

Zapier addon

Ora è necessario andare in WPForms ” Impostazioni.

Nella pagina “Integrazioni”, è sufficiente fare clic sul logo di Zapier per ottenere la chiave API di Zapier. Questa chiave è necessaria per collegare Zapier al vostro account WPForms.

Copiate la chiave API in un posto sicuro o tenete aperta questa scheda, perché vi servirà nella fase successiva.

Zapier api

Impostare una base e un tavolo in Airtable

Successivamente, dobbiamo creare una base in Airtable per memorizzare tutte le informazioni raccolte dal nostro modulo di contatto.

Se siete nuovi ad Airtable, potreste non sapere come impostare una base e un tavolo.

Innanzitutto, la base è il database di primo livello utilizzato per organizzare e memorizzare le informazioni. Una tabella in Airtable è simile a un foglio di un foglio elettronico.

Una volta creato un account su Airtable, fate clic sull’opzione “Inizia da zero” nella vostra home dashboard.

Se si dispone di un foglio di calcolo esistente che si desidera migrare su Airtable, è sufficiente fare clic sull’opzione “Carica rapidamente”.

Start from scratch

Procedere con l’assegnazione di un nome alla base e alla tabella.

Abbiamo deciso di chiamare la nostra base ‘Sales CRM’ e la tabella ‘Contatti’.

Rename base and table in Airtable

Quindi, modificare le etichette della colonna superiore in modo che corrispondano ai campi del modulo appena creato in WPForms.

In questo caso, abbiamo aggiunto un’etichetta per Nome, Società, Email e Telefono.

Change labels

Tenete aperta questa scheda, perché vi faremo riferimento in seguito per verificare se la nostra automazione di WordPress funziona.

Creare un token di accesso personale

Ora è necessario preparare Airtable a connettersi con WPForms tramite Zapier. A tal fine, è necessario un token di accesso personale per collegare Airtable a Zapier.

È sufficiente navigare su Airtable e fare clic sul pulsante “Account” sotto il logo del proprio profilo.

Airtable account

Un token di accesso personale consente di creare più token che consentono di accedere alle informazioni contenute nei database di Airtable.

Nella scheda “Panoramica”, fare clic sul pulsante “Vai all’hub degli sviluppatori”.

Go to developer hub

Si accede all’hub per sviluppatori, dove è possibile creare token per connettersi ai dati di Airtable.

Nella scheda “Token di accesso personali”, fare clic sul pulsante “Crea token”.

Create token

A questo punto, vi sarà richiesto di inserire informazioni importanti. Innanzitutto, è necessario assegnare un nome al token, in modo da poterlo richiamare facilmente in seguito se si desidera modificare le autorizzazioni.

In “Scopi”, si deve selezionare ciò che gli utenti possono fare quando hanno accesso a questo token. In questo caso, selezioneremo l’opzione “data.records:write”, in modo che gli utenti possano creare, modificare e cancellare i record.

Una volta fatto ciò, basta fare clic sul pulsante “Crea token”.

Create token from airtable

Verrà visualizzata una finestra popup che indica che il token è stato creato. Copiatelo e conservatelo in un luogo sicuro.

Aggiungeremo questo token a Zapier per poter collegare il nostro database Airtable a WordPress.

copy token

Creare uno Zap per inviare i dati dal modulo del sito web ad Airtable

Quindi, accedere al sito web di Zapier. Qui è necessario creare un account gratuito o accedere all’account esistente.

Nella dashboard di Zapier, facendo clic sul pulsante “Crea uno Zap” in alto a sinistra, si avvia la configurazione guidata.

Create a zap

Nota: in Zapier, uno ‘zap’ è un processo con un trigger e un’azione. Il nostro trigger sarà la compilazione del modulo da parte di qualcuno e la nostra azione sarà la creazione di un record in Airtable.

Nella parte superiore della schermata, è necessario assegnare un nome allo zap, quindi è possibile impostare l’attivazione.

Set up name for trigger in Zapier

Scorrete verso il basso e fate clic sulla casella “Trigger”.

Successivamente, si dovrà trovare e selezionare l’applicazione WPForms per avviare il trigger.

WPForms zapier trigger

Nella casella “Scegli App ed Evento”, digitate “WPForms” nella barra di ricerca.

Dopodiché, è sufficiente fare clic sull’icona WPForms che appare.

Choose WPForms as your trigger app

Sulla destra dello schermo apparirà una finestra laterale. Alla voce Evento, scegliere “Nuova iscrizione al modulo” come trigger per avviare l’azione.

Quindi, è sufficiente premere il pulsante “Continua”.

New form entry event trigger

Successivamente, dovrete fare clic sul pulsante “Accedi” per accedere al vostro account WPForms.

Questo permette a Zapier di prendere tutti i dati di inserimento del nuovo modulo e di inserirli nella vostra Airtable.

Sign in to WPForms

Viene visualizzata una finestra pop-up.

È necessario inserire la chiave API generata in precedenza e l’URL(nome del dominio) del sito web.

allow zapier access to WPForms

Una volta fatto ciò, fare clic sul pulsante “Continua” per proseguire.

Successivamente, verrà chiesto di selezionare il modulo creato in precedenza dall’elenco a discesa.

Continue button

Una volta selezionato il modulo di contatto, selezionare “Continua”.

Il pulsante “Aggiorna campi” consente di ricaricare i dati per riflettere le voci più recenti del modulo.

Add trigger to Zapier

Quindi, fare clic sul pulsante “Test trigger”.

Zapier troverà la voce più recente, che confermerà se il trigger è impostato correttamente.

Test trigger

Dovrebbe apparire un messaggio che indica che Zapier ha trovato una voce di prova.

I dati inseriti nel modulo verranno visualizzati sullo schermo:

Continue with selected record

Fare clic sul pulsante “Continua con il record selezionato” per proseguire. Ora ci si trova nella parte Azione dello Zap, dove è necessario scegliere la seconda applicazione.

È sufficiente digitare “Airtable” nel menu a tendina per trovare l’applicazione. Quindi fare clic sul widget Airtable.

Connect airtable to zapier

Una volta che Airtable è collegato al vostro zap, vedrete il menu a tendina per scegliere un evento di azione.

L’evento azione è semplicemente ciò che si vuole che accada quando qualcuno completa il modulo sul proprio sito. È necessario selezionare “Crea record”.

Quindi, premere il pulsante “Continua”.

Create record

A questo punto, Zapier vi chiederà di accedere ad Airtable.

È sufficiente fare clic sul pulsante “Accedi” e poi effettuare il login.

Sign in to connect airtable

Verrà visualizzata una nuova finestra che indica che Zapier sta richiedendo l’accesso ad Airtable. In sostanza, ciò consente a Zapier di inviare automaticamente i dati di inserimento del modulo nei campi creati in Airtable.

È sufficiente fare clic sul link “+ Aggiungi una base”. Quindi, scegliete a quali spazi di lavoro volete dare accesso a Zapier. Se non avete preferenze, fate semplicemente clic sull’opzione “Tutte le basi attuali e future in tutti gli spazi di lavoro attuali e futuri”.

Quindi, una volta selezionato, fare clic sul pulsante “Concedi accesso”.

Grant access

A questo punto verrà visualizzato il pulsante “Continua”.

Cliccate su questo per continuare a fare il vostro zap.

Continue with making zap

Nella scheda Azione, dovrete innanzitutto aggiungere la “Base” e la “Tabella” dai menu a discesa.

Utilizzeremo il nostro CRM Vendite come base e aggiungeremo i nostri nuovi contatti alla tabella Contatti.

Add base and table to zap

Inoltre, è necessario indicare a Zapier quali campi del modulo WPForms devono corrispondere alle colonne della tabella Airtable.

Per tutti i campi applicabili, è sufficiente selezionare il campo corretto utilizzando i dati di prova. Il risultato dovrebbe essere simile a questo:

table fields to add to zap

Quindi, fare clic sul pulsante “Continua” per proseguire.

Zapier vi chiederà ora di inviare un record di prova ad Airtable utilizzando i vostri dati di prova.

Verrà visualizzata un’anteprima dei dati. È sufficiente fare clic su “Passo di prova”.

Test step

Questo invia i dati del test alla tabella scelta in Airtable, creando un nuovo record.

Esaminare il record di anteprima per verificare che le informazioni siano corrette.

Test record

È possibile verificare che il record sia stato aggiunto correttamente ad Airtable.

È bene verificare che i dati siano arrivati alla base Airtable e che le informazioni siano state inserite correttamente nei campi appropriati.

Airtable data

Ora tornate a Zapier.

È sufficiente fare clic sul pulsante “Pubblica” per terminare la creazione dello zap.

Publish zap

Lasciate che lo Zap venga pubblicato per qualche secondo.

Nella parte superiore dello schermo dovrebbe comparire il pulsante “On”, che indica che lo Zap è attivo.

Zap is on

Inoltre, se avete bisogno di modificare lo Zap, ad esempio cambiando la tabella o i campi a cui inviare il modulo, potete sempre trovare il vostro Zap nella home dashboard di Zapier.

È sufficiente fare clic sul titolo dello Zap per modificarlo.

Edit zap

Il vostro zap è ora in esecuzione. Tutte le voci del modulo collegato saranno aggiunte alla tabella Airtable selezionata.

Bonus: Come inviare messaggi SMS ai vostri clienti

Se questa integrazione vi è stata utile, potreste voler inviare anche notifiche via SMS alle persone che hanno completato il vostro modulo di contatto.

Questo è un ottimo modo per tenerli aggiornati sullo stato della loro richiesta.

Ad esempio, supponiamo di avere dei potenziali clienti che visitano la vostra pagina di destinazione e poi compilano il modulo, indicando interesse per i vostri servizi. Mentre i dati del modulo vengono inseriti in una Airtable, vorrete un’altra connessione che invii automaticamente messaggi SMS ai vostri clienti, in modo che sappiano cosa si aspettano da voi.

L’opzione migliore è quella di utilizzare Brevo, un servizio di email marketing che consente anche di inviare messaggi SMS ai propri contatti.

Brevo website

Con questo software, potrete importare i vostri contatti e poi inviare campagne di messaggi di testo. Per maggiori informazioni, seguite il nostro tutorial su come inviare messaggi SMS agli utenti di WordPress.

Speriamo che questo articolo vi abbia aiutato a capire come creare un modulo Airtable personalizzato in WordPress. Potreste anche dare un’occhiata alle nostre guide sui migliori servizi telefonici aziendali e su come ottenere messaggi di testo SMS dai vostri moduli WordPress.

Se questo articolo vi è piaciuto, iscrivetevi al nostro canale YouTube per le esercitazioni video su WordPress. Potete trovarci anche su Twitter e Facebook.

Divulgazione: I nostri contenuti sono sostenuti dai lettori. Ciò significa che se cliccate su alcuni dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione. Vedi come WPBeginner è finanziato , perché è importante e come puoi sostenerci. Ecco il nostro processo editoriale .

Avatar

Editorial Staff at WPBeginner is a team of WordPress experts led by Syed Balkhi with over 16 years of experience in WordPress, Web Hosting, eCommerce, SEO, and Marketing. Started in 2009, WPBeginner is now the largest free WordPress resource site in the industry and is often referred to as the Wikipedia for WordPress.

Il kit di strumenti WordPress definitivo

Ottenete l'accesso gratuito al nostro kit di strumenti - una raccolta di prodotti e risorse relative a WordPress che ogni professionista dovrebbe avere!

Reader Interactions

4 commentiLascia una risposta

  1. Syed Balkhi says

    Hey WPBeginner readers,
    Did you know you can win exciting prizes by commenting on WPBeginner?
    Every month, our top blog commenters will win HUGE rewards, including premium WordPress plugin licenses and cash prizes.
    You can get more details about the contest from here.
    Start sharing your thoughts below to stand a chance to win!

  2. Jiří Vaněk says

    I have some polls on my blog, but this way is more comfortable for doing sheets with answers an data of users on my blog. This is a good idea how to do it in better way. Thanks a lot.

Lascia una risposta

Grazie per aver scelto di lasciare un commento. Tenga presente che tutti i commenti sono moderati in base alle nostre politica dei commenti e il suo indirizzo e-mail NON sarà pubblicato. Si prega di NON utilizzare parole chiave nel campo del nome. Avremo una conversazione personale e significativa.