Trusted WordPress tutorials, when you need them most.
Beginner’s Guide to WordPress
Coppa WPB
25 Million+
Websites using our plugins
16+
Years of WordPress experience
3000+
WordPress tutorials
by experts

Come aggiungere correttamente le immagini in WordPress (passo dopo passo)

Nota editoriale: guadagniamo una commissione dai link dei partner su WPBeginner. Le commissioni non influenzano le opinioni o le valutazioni dei nostri redattori. Per saperne di più su Processo editoriale.

State cercando il modo giusto per aggiungere immagini al vostro sito o blog WordPress?

Inserendo correttamente le immagini in WordPress, potete migliorare l’aspetto visivo, l’accessibilità e la SEO del vostro sito. Potete anche consentire agli utenti di caricare le proprie immagini e di utilizzarle sul vostro sito o nei vostri concorsi.

In questo articolo vi mostreremo come aggiungere correttamente le immagini in WordPress, passo dopo passo.

Add images in WordPress properly

L’importanza di caricare correttamente le immagini in WordPress

A volte gli utenti copiano direttamente un’immagine dalla fonte e la incollano nel contenuto del loro sito web. Purtroppo, questo può causare problemi come la lentezza delle pagine, una scarsa esperienza utente e una scarsa SEO.

Quando si aggiungono immagini al proprio sito WordPress, è importante farlo in modo corretto. Ciò significa utilizzare il giusto formato di file, il nome del file e il testo alternativo.

Si consiglia di nominare le immagini con parole descrittive separate da trattini. Ad esempio, per un’immagine sul vostro blog di viaggi potreste usare il nome del file “bali-vacation-photo.jpg”.

Aggiungere correttamente le immagini significa anche ridimensionarle in modo che si carichino rapidamente e che risultino gradevoli su tutti i dispositivi. Ad esempio, alcuni formati di immagine, come il JPEG, sono più compressi di altri, il che significa che queste immagini occuperanno meno spazio sul vostro server e richiederanno meno tempo per essere caricate.

Utilizzando questi formati, insieme a un plugin per la compressione delle immagini, è possibile migliorare l’esperienza utente del sito web.

Allo stesso modo, utilizzando il blocco Immagine di WordPress e ottimizzando correttamente le immagini per la SEO e il testo alt, è possibile facilitare l’indicizzazione delle immagini da parte dei motori di ricerca.

Questo può aumentare le classifiche del vostro sito web e migliorarne l’accessibilità per le persone con disabilità.

Detto questo, vediamo come aggiungere correttamente le immagini in WordPress. Verranno trattati diversi metodi e potete utilizzare i collegamenti rapidi qui sotto per passare alle diverse sezioni del nostro tutorial:

Come aggiungere immagini nell’editor di blocchi (Gutenberg)

È possibile aggiungere facilmente immagini nell’editor di blocchi di WordPress utilizzando il blocco Immagine.

Per prima cosa, è necessario aprire la pagina o il post esistente o nuovo in cui si desidera aggiungere un’immagine.

Una volta lì, fare clic sul pulsante “Aggiungi blocco” (+) nell’angolo in alto a sinistra dello schermo per aprire il menu dei blocchi. Da qui, si deve trovare e aggiungere il blocco Immagine al post o alla pagina.

Add image block to the post

Una volta fatto ciò, fare clic sul pulsante “Libreria multimediale” per avviare la richiesta “Seleziona o carica i media” sullo schermo.

Da qui si può passare alla scheda “Carica file” se si desidera caricare un’immagine dal computer.

Tuttavia, se si desidera aggiungere un’immagine dalla libreria multimediale, è possibile farlo anche passando alla scheda “Libreria multimediale”.

Select image from the media library

Quando si aggiunge un’immagine, è necessario aggiungere il testo alt nella colonna di sinistra. Il testo alt è fondamentale per la SEO delle immagini, in quanto aiuta i motori di ricerca a capire il contesto dell’immagine. Inoltre, consente alle persone con lettori di schermo di visualizzare queste informazioni sulle immagini.

Nella colonna di destra è possibile aggiungere un titolo e una didascalia che descrivono l’immagine. Le didascalie sono le descrizioni testuali visibili delle immagini, mentre il titolo appare quando l’utente passa il mouse sull’immagine.

Per maggiori dettagli, potete consultare la nostra guida per principianti su come aggiungere didascalie alle immagini in WordPress.

Quindi, basta fare clic sul pulsante “Seleziona” per aggiungere l’immagine alla pagina o al post.

Fill in image details

Dopo averla caricata, è possibile personalizzare ulteriormente le dimensioni, i bordi e lo stile dell’immagine dal pannello di blocco sulla destra.

Per maggiori dettagli, consultate il nostro tutorial su come aggiungere e allineare le immagini in WordPress.

Images settings in the block panel

Infine, fare clic sul pulsante “Aggiorna” o “Pubblica” per memorizzare le impostazioni.

Ora è stata aggiunta correttamente un’immagine nell’editor di Gutenberg.

Come aggiungere immagini nell’Editor classico

Se state ancora utilizzando il vecchio editor classico di WordPress, potete utilizzare questo metodo.

Innanzitutto, è necessario visitare la pagina o il post in cui si desidera aggiungere l’immagine dalla dashboard di WordPress. Una volta arrivati, basta fare clic sul pulsante “Aggiungi media” per avviare la libreria multimediale.

Click the add media button

Successivamente, è possibile passare alla scheda “Carica file” per caricare un’immagine dal computer.

In alternativa, per aggiungere un’immagine dalla libreria multimediale, basta passare alla scheda “Libreria multimediale”.

Upload image file in the classic editor

Quando si aggiunge un’immagine, è necessario aggiungere un testo alt e un titolo. Se lo si desidera, è possibile aggiungere anche una descrizione e una didascalia.

Per tutte queste opzioni è sufficiente descrivere l’immagine. Questo aiuterà i motori di ricerca a indicizzare l’immagine e ad aumentare la visibilità del vostro sito web.

Quindi, fare clic sul pulsante “Inserisci nel post”.

Configure attachment details in classic editor

A questo punto, l’immagine verrà aggiunta al post o alla pagina di WordPress.

Da qui è possibile modificare l’allineamento utilizzando le icone di allineamento sopra l’immagine. È inoltre possibile modificare ulteriormente un’immagine facendo clic sull’icona della matita.

Click the Pencil icon to edit an image

Si aprirà il prompt “Dettagli immagine” sullo schermo, dove è possibile modificare le dimensioni e aggiungere gli attributi del titolo dell’immagine, le classi CSS, l’allineamento e altro ancora.

Una volta terminato, basta fare clic sul pulsante “Aggiorna” per salvare le modifiche apportate.

Edit image in the classic editor

Dopodiché, è sufficiente fare clic sul pulsante “Pubblica” o “Aggiorna” per salvare il post.

Come aggiungere immagini nella libreria multimediale di WordPress

Se si desidera, si può anche aggiungere direttamente un’immagine alla libreria multimediale. Tenete presente che dopo aver aggiunto un’immagine alla mediateca, dovrete comunque aprire un post o una pagina e inserire il blocco Immagine.

Per aggiungere un’immagine dalla libreria multimediale, è necessario visitare la pagina Media ” Aggiungi nuovo dall’area di amministrazione di WordPress.

A questo punto, fare clic sul pulsante “Seleziona file” per caricare un’immagine dal computer. Quindi, fare clic sul link “Modifica” accanto all’immagine.

Add Image in the media library and click the Edit link

Si accede così alla pagina “Modifica media”, dove si può iniziare a modificare il titolo dell’immagine. Successivamente, è possibile aggiungere un testo alt, una didascalia e una descrizione scorrendo verso il basso.

Una volta fatto ciò, è possibile fare clic sul pulsante “Modifica immagine”.

Click the Edit Image button

Questo vi indirizzerà a un’altra pagina, dove potrete ritagliare, ridimensionare, ruotare o capovolgere l’immagine a vostro piacimento. Per istruzioni dettagliate, consultate la nostra guida per principianti su come modificare le immagini di base in WordPress.

Una volta soddisfatti, basta fare clic sul pulsante “Aggiorna” per salvare le modifiche.

basic editing features in WordPress

In questo modo si tornerà alla pagina “Modifica media”, dove si dovrà fare nuovamente clic sul pulsante “Aggiorna” per memorizzare le impostazioni.

È stato possibile aggiungere un’immagine alla libreria multimediale.

Quindi, visitate il post in cui volete aggiungere l’immagine dalla barra laterale dell’amministrazione di WordPress. Una volta lì, fare clic sul pulsante “Aggiungi blocco” (+) per aggiungere un blocco immagine al post.

Successivamente, è necessario selezionare il pulsante “Libreria multimediale”.

Image block

In questo modo si aprirà il prompt “Seleziona o carica media” sullo schermo, dove si noterà l’immagine caricata nella libreria dei media in alto.

Selezionandolo, si vedrà che il titolo, il testo alt, la didascalia e la descrizione sono già stati aggiunti dalla pagina della libreria multimediale.

A questo punto, è sufficiente fare clic sul pulsante “Seleziona” per caricare l’immagine nell’editor di blocchi.

Add image from the media library

Infine, fare clic sul pulsante “Pubblica” o “Aggiorna” per memorizzare le impostazioni.

Come ottimizzare un’immagine per la SEO di WordPress

Una volta aggiunta un’immagine a un post/pagina, è fondamentale ottimizzarla per i motori di ricerca. Purtroppo, WordPress non offre alcuna funzione SEO avanzata integrata per le immagini.

È qui che entra in gioco All in One SEO for WordPress (AIOSEO).

È il miglior plugin SEO per WordPress sul mercato che rende super facile l’ottimizzazione dei contenuti, comprese le immagini, per i motori di ricerca.

Per prima cosa, è necessario installare e attivare il plugin AIOSEO. Per ulteriori istruzioni, consultare la nostra guida passo-passo su come installare un plugin di WordPress.

Nota: AIOSEO ha anche una versione gratuita. Tuttavia, per sbloccare la funzione Image SEO è necessario il piano pro del plugin.

Dopo l’attivazione, è necessario configurare la procedura guidata di configurazione.

Per maggiori dettagli, consultate la nostra guida su come impostare correttamente All in One SEO per WordPress.

AIOSEO setup wizard

Successivamente, accedere alla pagina All in One SEO ” Aspetto della ricerca dalla barra laterale dell’amministrazione di WordPress e passare alla scheda “Image SEO”.

Quindi, scorrere verso il basso e fare clic sul pulsante “Attiva Image SEO” per sbloccare la funzione.

Activating the Image SEO Module in AIOSEO

Ora è possibile visualizzare le impostazioni SEO dell’immagine. Qui si noteranno diverse schede per il titolo, il testo alt, la didascalia, la descrizione e il nome del file.

Configurare i titoli automatici delle immagini

Una volta passati alla scheda “Titolo” nella pagina SEO delle immagini, è possibile iniziare a creare un formato di titolo per le immagini utilizzando gli smart tag.

Questi smart tag generano automaticamente gli attributi del titolo delle immagini. Questo è ciò che un visitatore vedrà quando passerà il mouse sulle vostre immagini.

Ad esempio, se si desidera che ogni attributo del titolo dell’immagine utilizzi il titolo dell’immagine e il titolo del sito, è possibile aggiungere questi smart tag nel campo “Formato titolo”.

Add smart tags to configure title SEO

Successivamente, si può anche attivare l’opzione Strip Punctuation se si desidera che AIOSEO rimuova automaticamente alcuni caratteri quando si crea un titolo di immagine dal nome del file.

Ad esempio, se si usano i trattini quando si salva un file immagine come “an-example-image”, si può scegliere l’opzione “Trattini (-)” nella sezione “Caratteri da convertire in spazi”.

Una volta fatto ciò, AIOSEO rimuoverà automaticamente i trattini e li trasformerà in spazi, rendendo il titolo dell’immagine “un’immagine di esempio”.

Configure strip punctuation and casing options

Successivamente, scorrere fino alla sezione “Involucro”.

Da qui è possibile scegliere un’opzione di casistica per il titolo. Si consiglia di scegliere le maiuscole o le minuscole per rendere i titoli più leggibili.

Configurare i tag Alt automatici

Dopo aver configurato le impostazioni del titolo, passare alla scheda ‘Alt Tag’ dall’alto.

Da qui è possibile utilizzare gli smart tag accanto all’opzione “Formato tag alt” per generare automaticamente il testo alt per tutte le immagini.

Successivamente, è possibile attivare l’impostazione Strip Punctuation se si desidera che caratteri come i trattini (-) o i trattini bassi (_) vengano convertiti in spazi.

SEO settings for alt tags

Allo stesso modo, se ci sono caratteri come numeri o segni più (+) che non si vuole che AIOSEO elimini durante la creazione del testo alt, è possibile selezionare le caselle relative a queste opzioni nella sezione “Caratteri da escludere dall’eliminazione”.

È inoltre possibile selezionare un involucro per il testo alt.

Configurazione di didascalie e descrizioni automatiche

Per generare didascalie automatiche per le immagini, passare alla scheda “Didascalie”.

Da qui, assicurarsi che l’opzione “Autogenerazione di didascalie al caricamento” sia attivata. È quindi possibile selezionare gli smart tag che verranno utilizzati per generare le didascalie delle immagini.

Enable Captions toggle and configure its smart tags

È inoltre possibile utilizzare la funzione Punteggiatura a strisce per escludere o includere i caratteri nelle didascalie e scegliere un involucro per essi.

Una volta terminato, è necessario passare alla scheda “Descrizione” dall’alto.

Da qui, assicurarsi che l’opzione “Autogenerazione della descrizione al caricamento” sia attivata. È inoltre necessario selezionare gli smart tag che si desidera utilizzare per generare le descrizioni automatiche delle immagini.

Enable the Description toggle and configure its smart tags

È inoltre possibile utilizzare la funzione Strip Punctuation per includere/escludere caratteri come trattini bassi, apostrofi o numeri nella descrizione.

Successivamente, è sufficiente selezionare un involucro per le descrizioni delle immagini.

Strip punctuation and casing settings

Configurare i nomi dei file automatici

Come abbiamo già detto, consigliamo di assegnare ai file di immagine nomi SEO-friendly. Potete farlo prima di caricare le immagini, oppure AIOSEO può farlo automaticamente.

Quando si passa alla scheda “Nome file” dall’alto, si noterà che AIOSEO ha già configurato l’impostazione della punteggiatura a strisce.

Tuttavia, se si desidera che AIOSEO elimini altri caratteri dai nomi dei file delle immagini quando si creano titoli o testi alt, è possibile digitare tali caratteri nella casella “Parole da eliminare”.

AIOSEO settings for Filename

Successivamente, è possibile selezionare un involucro per i nomi dei file.

Una volta terminato, non dimenticate di fare clic sul pulsante “Salva modifiche” per memorizzare le impostazioni.

Ora avete ottimizzato con successo le vostre immagini per la SEO e AIOSEO genererà automaticamente titoli, testi alt, didascalie e descrizioni per tutte le vostre immagini.

Per istruzioni più dettagliate, consultare la nostra guida per principianti su come ottimizzare le immagini per i motori di ricerca.

Bonus: Consentire agli utenti di caricare immagini in WordPress

Potreste anche voler consentire agli utenti di caricare le proprie immagini sul vostro blog WordPress. Questo può essere utile se state organizzando un concorso o gestite un sito web di fotografia che accetta immagini generate dagli utenti.

A tale scopo, è possibile utilizzare WPForms, il miglior plugin per moduli di contatto sul mercato. È dotato di un costruttore drag-and-drop che rende facilissima la creazione di qualsiasi tipo di modulo, compreso quello per l’invio di immagini.

Per prima cosa, è necessario installare e attivare il plugin WPForms. Per maggiori dettagli, consultate le nostre istruzioni su come installare un plugin di WordPress.

Dopo l’attivazione, andate alla schermata WPForms ” Aggiungi nuovo dalla dashboard di WordPress per lanciare il costruttore di moduli.

Da qui, è necessario digitare un nome per il modulo e poi fare clic sul pulsante “Usa modello” sotto il modello “Modulo di contatto semplice”.

Select contact form template

Questo caricherà il modello nel costruttore di moduli, dove si noterà l’anteprima sulla destra e i campi disponibili nella colonna di sinistra.

Da qui, trascinare e rilasciare il campo Caricamento file sul modulo e fare clic su di esso per personalizzare ulteriormente le impostazioni.

Add file upload field

È possibile modificare l’etichetta e la descrizione del campo e persino specificare le estensioni consentite.

Ad esempio, se si desidera consentire solo i file JPEG e PNG, è necessario digitare queste opzioni nel campo “Estensioni di file consentite”. Ricordate di separare ogni estensione con una virgola.

Successivamente, è possibile configurare la dimensione massima del file immagine e il numero di caricamenti nella colonna di sinistra.

Configure field settings

Per istruzioni più dettagliate, potete consultare il nostro tutorial su come consentire agli utenti di caricare immagini in WordPress.

Una volta terminato, basta fare clic sul pulsante “Salva” per memorizzare le impostazioni.

Quindi, aprire la pagina/post in cui si desidera aggiungere il modulo di caricamento delle immagini. Una volta lì, fare clic sul pulsante “+” nell’angolo in alto a sinistra dello schermo per aprire il menu di blocco.

Da qui, è necessario aggiungere il blocco WPForms alla pagina/post.

Locate and add the WPForms block

È sufficiente scegliere il modulo di caricamento dei file immagine creato dal menu a discesa.

Infine, fare clic sul pulsante “Aggiorna” o “Pubblica” per memorizzare le impostazioni. Ora è possibile visitare il sito WordPress per vedere il modulo in azione e i visitatori potranno inviare le loro immagini utilizzando il modulo.

Speriamo che questo articolo vi abbia aiutato a imparare come aggiungere correttamente le immagini in WordPress. Potreste anche consultare la nostra guida per principianti su come modificare l’altezza e la larghezza del blocco in WordPress e le nostre scelte di esperti sui migliori temi WordPress per grafici.

Se questo articolo vi è piaciuto, iscrivetevi al nostro canale YouTube per le esercitazioni video su WordPress. Potete trovarci anche su Twitter e Facebook.

Divulgazione: I nostri contenuti sono sostenuti dai lettori. Ciò significa che se cliccate su alcuni dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione. Vedi come WPBeginner è finanziato , perché è importante e come puoi sostenerci. Ecco il nostro processo editoriale .

Avatar

Editorial Staff at WPBeginner is a team of WordPress experts led by Syed Balkhi with over 16 years of experience in WordPress, Web Hosting, eCommerce, SEO, and Marketing. Started in 2009, WPBeginner is now the largest free WordPress resource site in the industry and is often referred to as the Wikipedia for WordPress.

Il kit di strumenti WordPress definitivo

Ottenete l'accesso gratuito al nostro kit di strumenti - una raccolta di prodotti e risorse relative a WordPress che ogni professionista dovrebbe avere!

Reader Interactions

7 commentiLascia una risposta

  1. Syed Balkhi says

    Hey WPBeginner readers,
    Did you know you can win exciting prizes by commenting on WPBeginner?
    Every month, our top blog commenters will win HUGE rewards, including premium WordPress plugin licenses and cash prizes.
    You can get more details about the contest from here.
    Start sharing your thoughts below to stand a chance to win!

  2. Jiří Vaněk says

    These guides were missing for me at the beginning when I started my blog and didn’t fully understand SEO. For instance, one big mistake I made right at the start when uploading images was completely ignoring the need for ALT tags. They weren’t important to me. However, once I started addressing SEO, I found myself in a situation where I had to go back and add ALT tags to around 500 images retrospectively. So, especially for beginners, these guides can be absolutely crucial to avoid having to fix mistakes like mine and revisiting previously uploaded content because something essential is missing, as was the case with ALT tags in my situation.

    • WPBeginner Support says

      While we wish we had this when you were starting out, hopefully it is a good reminder for the future that you can use.

      Admin

  3. Ralph says

    With every post you prove that even the possibly easiest things can be done better. I would add to remember about the right file format jpeg/png or just stick to wbep to reduce size of the file, to make our website even faster.

  4. Moinuddin Waheed says

    Inserting images the right way with all the required settings is important not only for search engine but for the website optimisation as well. We often use images without taking into consideration these details which is infact very important.
    I have already faced problems due to such image upload and had to re-upload after getting these settings into consideration. Great detailed posts.

Lascia una risposta

Grazie per aver scelto di lasciare un commento. Tenga presente che tutti i commenti sono moderati in base alle nostre politica dei commenti e il suo indirizzo e-mail NON sarà pubblicato. Si prega di NON utilizzare parole chiave nel campo del nome. Avremo una conversazione personale e significativa.