Trusted WordPress tutorials, when you need them most.
Beginner’s Guide to WordPress
Coppa WPB
25 Million+
Websites using our plugins
16+
Years of WordPress experience
3000+
WordPress tutorials
by experts

Guida per principianti all’utilizzo di Git con WordPress

Nota editoriale: guadagniamo una commissione dai link dei partner su WPBeginner. Le commissioni non influenzano le opinioni o le valutazioni dei nostri redattori. Per saperne di più su Processo editoriale.

Volete utilizzare Git e integrare GitHub con il vostro sito WordPress?

Git e GitHub sono strumenti essenziali per gli sviluppatori che vogliono tenere traccia delle modifiche al codice, gestire diversi progetti di codifica e lavorare con un team sullo stesso codice. È inoltre possibile recuperare una versione stabile del codice nel caso in cui qualcosa vada storto durante il processo di sviluppo.

In questo articolo vi spiegheremo tutto ciò che riguarda l’utilizzo di Git con WordPress.

Beginners guide to using Git with WordPress

Ecco una panoramica di tutto ciò che tratteremo in questa guida. Potete fare clic sui link sottostanti per passare a qualsiasi sezione:

Che cos’è Git?

Git, abbreviazione di global information tracker, è un sistema di controllo di versione distribuito che aiuta a tenere traccia delle modifiche apportate a diversi file di computer o progetti di codifica. Questi progetti sono archiviati in un cosiddetto repository (o repo), che è essenzialmente la cartella madre che Git utilizza per archiviare tutti i file.

Git è utilizzato principalmente dagli sviluppatori che lavorano a diverse attività di sviluppo del software. Con Git, più persone possono semplicemente creare un clone del repository principale che contiene il codice originale.

Possono quindi apportare modifiche sul proprio computer senza dover accedere o modificare il repository principale. Quando hanno apportato le modifiche e sono pronti a inviarle, molti utenti le caricano su un servizio come GitHub che aiuta a organizzare i vari repository dei team.

Git vs GitHub – Qual è la differenza?

Quando si parla di Git, una delle domande più frequenti è qual è la differenza tra Git e GitHub.

Spesso i principianti e i nuovi proprietari di siti pensano che Git e GitHub siano la stessa cosa. Tuttavia, c’è una differenza tra i due.

Git è il vero e proprio sistema di controllo delle versioni che consente di tenere traccia delle modifiche al codice e di crearlo e ordinarlo in qualcosa chiamato repository. GitHub, quindi, è una piattaforma di web hosting per l’archiviazione dei repository Git per un facile accesso da parte del team.

È possibile utilizzare Git in modo indipendente, mantenendo tutto organizzato su un computer locale, ma non è possibile utilizzare GitHub senza Git.

Oltre a questa, esistono molte altre piattaforme di hosting Git, come Launchpad, Assembla e Bitbucket. Ma la più popolare è GitHub, che offre funzionalità aggiuntive rispetto a Git.

GitHub è più adatto alle aziende e ai team remoti che hanno più persone che lavorano allo stesso progetto. Ha un’interfaccia facile da usare e potenti funzioni che lo rendono un ottimo strumento per le collaborazioni.

Inoltre, memorizza tutto sul cloud, in modo da non doversi preoccupare di perdere i dati nel caso in cui il computer locale venga danneggiato o rubato.

Detto questo, vediamo alcune situazioni in cui è consigliabile utilizzare Git e GitHub per lo sviluppo di WordPress.

Come utilizzare Git e GitHub per lo sviluppo di WordPress

I due motivi principali per utilizzare Git e GitHub sono lo sviluppo di temi e plugin per WordPress.

Ad esempio, se state creando un nuovo tema o utilizzate un tema personalizzato per il vostro sito, GitHub è perfetto per gestire la base di codice del vostro progetto.

Potete semplicemente recuperare il repository del tema da GitHub, apportare le modifiche e testare il tema su un server locale. Una volta apportate le modifiche, è possibile inviare il repo aggiornato a GitHub e quindi applicare le modifiche al tema sul proprio sito WordPress.

Allo stesso modo, se siete uno sviluppatore di WordPress che crea plugin, potete usare GitHub per gestire la base di codice.

È ottimo anche per i progetti open-source, dove chiunque può contribuire allo sviluppo di un plugin di WordPress. Ad esempio, è possibile ottenere i file del plugin da GitHub per correggere i bug o lavorare al miglioramento di una funzionalità.

Make contributions to plugin development on GitHub

Inoltre, è possibile utilizzare GitHub e Git per scaricare e installare plugin e temi WordPress sul proprio sito web. Sebbene GitHub consenta di archiviare e scaricare file, non è impostato per essere utilizzato come archivio di file come Dropbox o Google Drive.

Vediamo ora come utilizzare Git e GitHub per lo sviluppo di WordPress. In questa esercitazione vi mostreremo come apportare modifiche a un file di plugin locale e caricarlo su GitHub.

Impostazione di un ambiente WordPress locale per Git

Prima di utilizzare Git e GitHub, è buona norma creare un ambiente WordPress locale. Qui potete lavorare al vostro progetto, apportare modifiche a un sito WordPress, provare il nuovo codice e testare lo sviluppo di plugin e temi.

La presenza di un ambiente locale garantisce che il vostro sito web live non sia influenzato dalle modifiche finché non le distribuite. Nel caso in cui qualcosa vada storto, è possibile apportare modifiche ed eseguire il debug del codice sul sito web locale.

Per iniziare, si può utilizzare un software web locale che consente di ospitare siti locali sul proprio computer invece di un server di staging o live.

Ad esempio, software come Local WP (precedentemente noto come Local by Flywheel), MAMP, XAMPP e WampServer sono ottimi per creare ambienti locali. Sono gratuiti e molto facili da configurare.

Login to your local WordPress website

Per saperne di più, seguite le nostre guide su come installare WordPress su un computer Windows e su come installare WordPress in locale su un Mac.

Installazione di Git in locale e creazione di un repository

Una volta che l’ambiente locale è pronto, il passo successivo è scaricare e installare Git sul computer.

Ma prima di farlo, è importante verificare se Git è già installato sul vostro computer o meno. Infatti, i dispositivi macOS e Linux più recenti hanno Git preinstallato.

Per iniziare, è sufficiente inserire il comando git -version nel ‘Terminale’ su qualsiasi computer Mac o Linux. Su un dispositivo Windows, è possibile aprire il Prompt dei comandi e digitare il comando git version.

Se Git è preinstallato, si dovrebbe vedere il numero di versione di Git. Se non è già installato, non si vedrà nulla o si otterrà un errore di comando sconosciuto. Ciò significa che è necessario installare Git sul computer.

Per prima cosa, è necessario visitare il sito web di Git e andare alla sezione “Download”.

Git website

Nella schermata successiva, troverete i link per Mac, Windows e Linux/Unix.

Fare clic sul link relativo al sistema operativo del dispositivo per scaricare Git.

Select your operating system for git

Dopo aver scaricato Git dal sito web, è possibile avviare l’installazione guidata.

Da qui, fare clic sul pulsante “Avanti” e seguire le istruzioni sullo schermo per completare il processo di installazione.

Installing git

Una volta completata l’installazione, è possibile lanciare Git.

Dopodiché, è sufficiente digitare git version per verificare che il software sia stato installato correttamente.

Check git version

Ora che Git è pronto per l’uso sul vostro sistema, il passo successivo è quello di creare un repository Git locale in cui potete apportare le modifiche ai file del vostro sito WordPress prima di inviarle a GitHub.

Per iniziare, navigare nei file del sito web locale sul computer. Da qui, individuare la cartella ‘wp-content’ e quindi andare alla cartella del plugin o del tema su cui si sta lavorando. A questo punto, fare clic con il tasto destro del mouse su un punto qualsiasi della cartella e fare clic sull’opzione “Apri Git Bash qui”.

Click open with git bash

In questo modo si aprirà il software Git sul computer.

A questo punto, è sufficiente digitare il seguente comando e premere il tasto Invio o Return sulla tastiera.

git init
Enter git init command

Dopodiché, è necessario digitare il seguente comando per mettere in scena le modifiche ai file.

git add .

Una volta terminato, premere Invio o Return.

Enter git add command

Successivamente, è possibile aggiungere un messaggio al repo digitando il seguente comando.

git commit -m “message”

Non dimenticate di sostituire il messaggio con un testo a piacere. Questo è un modo per lasciare note riguardanti le modifiche specifiche apportate al repo.

Add commit message

A questo punto, è sufficiente premere il tasto Invio o Return dalla tastiera.

Ora si dovrebbe vedere una cartella ‘.git’ nascosta nei file del tema di WordPress in locale.

View hidden git folder

Creazione del repository GitHub e commit delle modifiche

Successivamente, è possibile visitare il sito web di GitHub e registrarsi per un account gratuito.

Per iniziare, è sufficiente inserire il proprio indirizzo e-mail e fare clic sul pulsante “Iscriviti a GitHub”.

Sign up for a GitHub account

Nella schermata successiva, dovrete inserire i dettagli per creare un nuovo account.

Ad esempio, creare una password, inserire un nome utente e controllare le preferenze di posta elettronica.

Enter details to create a GitHub account

Se si scorre verso il basso, GitHub chiederà di risolvere un puzzle per verificare il proprio account.

È simile ad avere un reCAPTCHA sul vostro sito.

Verify your GitHub account

Una volta che il vostro account è pronto, vedrete la dashboard di GitHub.

Fate clic sul segno “+” in alto e selezionate l’opzione “Nuovo deposito”.

Create a new repo in GitHub

Successivamente, è possibile inserire un nome per il repository.

È inoltre possibile aggiungere una descrizione e rendere il repository pubblico o privato.

Enter a name for new repo

Se si scorre verso il basso, si vedranno altre opzioni, come l’aggiunta di un file README e la scelta di una licenza.

Una volta inseriti tutti i dettagli, fare clic sul pulsante “Crea repository”.

Click the create repo button

Dopo aver creato il repository, è necessario copiare il suo URL.

Il link si trova nella sezione Impostazione rapida.

Copy repo link under quick setup

Successivamente, è necessario aprire Git Bash sul computer.

Da qui è sufficiente inserire il seguente comando e premere Invio o Return.

git remote add origin URL

Non dimenticate di sostituire l’URL con il link del vostro repository.

Enter remote add origin command

Dopodiché, è possibile digitare il seguente comando.

git push -u origin main

Questo invia il repository locale al repository remoto su GitHub.

Enter git push command

Successivamente, vi verrà chiesto di collegare il vostro account GitHub, se non è già connesso a Git. È sufficiente accedere al proprio account e autorizzare Git a connettersi.

Ora è possibile aprire il repository GitHub e vedere i file locali appena modificati.

View local files in GitHub repo

Dopo aver spinto i file locali su GitHub, altri utenti possono modificare il file e apportare ulteriori modifiche al plugin o al tema.

Se avete bisogno di recuperare questi aggiornamenti da un repository GitHub per la configurazione del vostro sito web locale, dovrete aprire la cartella dei plugin sul vostro computer, fare clic con il pulsante destro del mouse su un punto qualsiasi e aprire Git Bash.

Successivamente, è possibile digitare il seguente comando e premere il tasto Invio o Return.

git fetch URL

Non dimenticate di sostituire l’URL con il link al repository GitHub.

Ora potete ripetere questi passaggi per iniziare lo sviluppo di WordPress utilizzando Git e GitHub.

Una volta apportate le modifiche ai file locali, il passo successivo è quello di inviarle al sito live.

Distribuire temi e plugin di GitHub su un sito WordPress attivo

Dopo aver completato lo sviluppo di un plugin o di un tema per WordPress, l’ultimo passo consiste nel distribuirlo sul vostro sito web.

Ora, è possibile utilizzare Git ed eseguire diversi comandi per inviare le modifiche al sito WordPress. Tuttavia, esiste un modo più semplice per utilizzare un plugin WordPress Github come WP Pusher.

Per prima cosa, dovrete visitare il sito web di WP Pusher e fare clic sul pulsante “Download”.

WP Pusher website

Successivamente, scaricare i file del plugin WP Pusher e salvarli sul computer.

Dopodiché, procedete all’installazione e all’attivazione del plugin WP Pusher. Se avete bisogno di aiuto, consultate la nostra guida su come installare un plugin di WordPress.

Dopo l’attivazione, è possibile accedere a WP Pusher dalla dashboard di WordPress e passare alla scheda “GitHub”.

Obtain GitHub token

Successivamente, si aprirà una nuova finestra popup che vi chiederà di consentire a WP Pusher di connettersi con il vostro account GitHub.

È sufficiente fare clic sul pulsante “Autorizza wppusher” per continuare.

Authorize wp pusher

Da qui, è necessario accedere al proprio account GitHub.

Una volta fatto, è sufficiente copiare il token GitHub nella schermata successiva.

Copy the GitHub token

Ora, andate nelle impostazioni di WP Pusher GitHub e inserite il codice token.

Non dimenticate di fare clic sul pulsante “Salva token GitHub”.

Save GitHub token

Una volta che GitHub è collegato, potete installare qualsiasi tema o plugin caricato su GitHub dal repository sul vostro sito web WordPress.

Ad esempio, andate su WP Pusher ” Install Plugin nel pannello di amministrazione di WordPress e inserite l’URL del repository del plugin.

Enter plugin repo

Oppure si può fare clic sul pulsante “Scegli da GitHub” e si aprirà una nuova finestra popup.

Da qui, è sufficiente copiare il link al repository dei plugin.

Copy the link for plugin repo

Dopo aver inserito l’URL del repo GitHub, è possibile inserire altri dettagli come il ramo del repository e la sottodirectory.

Successivamente, dovrete scorrere verso il basso e fare clic sul pulsante “Installa plugin” in basso.

Click install plugin button

Una volta installato il plugin, è necessario attivarlo.

Per farlo, basta andare su Plugin ” Plugin installati e navigare fino al plugin appena installato. Da qui, è possibile fare clic sul pulsante “Attiva”.

Activate a plugin

Ora è possibile iniziare a utilizzare il plugin installato sul proprio sito web.

Allo stesso modo, potete andare su Installa tema sotto WP Pusher nella vostra dashboard di WordPress per impostare un tema personalizzato che avete sviluppato utilizzando questo stesso processo.

Installare i plugin e i temi di WordPress da GitHub

Oltre a integrare WordPress con Git e GitHub per lo sviluppo, è possibile ottenere file di plugin e temi non più disponibili nella libreria di WordPress.org.

Glisviluppatori di WordPress di solito creano repository GitHub per i loro plugin e temi. Spesso è possibile trovarli facilmente su GitHub se non sono disponibili nella libreria dei plugin e dei temi di WordPress.

Basta aprire GitHub e cercare il plugin o il tema che si desidera installare. Dopodiché, è possibile fare clic sul pulsante “Codice” e selezionare l’opzione “Scarica ZIP”.

Download zip file for plugin

In questo modo, è possibile scaricare i file del plugin e installarli sul proprio sito web.

Per maggiori dettagli, consultate la nostra guida su come installare plugin e temi WordPress da GitHub.

Termini importanti di Git e GitHub da conoscere

Vi imbatterete in diverse terminologie di Git e GitHub quando inizierete a usarli per lo sviluppo di WordPress e per altri scopi. Per aiutarvi, ecco alcuni termini importanti che dovreste conoscere:

  • Rami – Un ramo è come un repository parallelo che si può creare. Permette di apportare modifiche e lavorare liberamente senza influenzare il ramo principale o interrompere la versione live.
  • Merge – Quando si vogliono prendere le modifiche da un ramo e applicarle a un altro ramo, questo processo si chiama merging. Tuttavia, i rami devono trovarsi nello stesso repository o in un fork.
  • Pull – Si riferisce al recupero delle modifiche e alla loro fusione. Supponiamo che qualcuno abbia apportato delle modifiche a un file nel repository. È possibile estrarre tali modifiche nel proprio ambiente locale per assicurarsi che i file siano aggiornati.
  • Richieste di pull (PR) – Una richiesta di pull è quando un utente presenta una proposta di modifica a un repository, che viene accettata o rifiutata da un altro collaboratore del repository.
  • Fork – Un fork è una copia personale del repository di un altro utente che si trova sul proprio account. È possibile apportare liberamente modifiche a un progetto utilizzando un fork senza influenzare il repository originale.
  • Commit – Un commit è una modifica individuale a un file nel repository. Quando si effettua un commit, Git crea un ID univoco per aiutare a tenere traccia di modifiche specifiche. Registra anche chi ha apportato le modifiche e quando sono state fatte.
  • Push – Spingere significa inviare le modifiche a un repository remoto su GitHub. Ad esempio, se si apportano modifiche a un file in locale, è possibile inviarle in push in modo che anche altri possano accedervi.

Speriamo che questo articolo vi abbia aiutato a imparare a usare Git con WordPress. Potreste anche voler vedere le nostre scelte dei migliori strumenti di sviluppo per WordPress e gli errori più comuni di WordPress e come correggerli.

Se questo articolo vi è piaciuto, iscrivetevi al nostro canale YouTube per le esercitazioni video su WordPress. Potete trovarci anche su Twitter e Facebook.

Divulgazione: I nostri contenuti sono sostenuti dai lettori. Ciò significa che se cliccate su alcuni dei nostri link, potremmo guadagnare una commissione. Vedi come WPBeginner è finanziato , perché è importante e come puoi sostenerci. Ecco il nostro processo editoriale .

Avatar

Editorial Staff at WPBeginner is a team of WordPress experts led by Syed Balkhi with over 16 years of experience in WordPress, Web Hosting, eCommerce, SEO, and Marketing. Started in 2009, WPBeginner is now the largest free WordPress resource site in the industry and is often referred to as the Wikipedia for WordPress.

Il kit di strumenti WordPress definitivo

Ottenete l'accesso gratuito al nostro kit di strumenti - una raccolta di prodotti e risorse relative a WordPress che ogni professionista dovrebbe avere!

Reader Interactions

4 commentiLascia una risposta

  1. Syed Balkhi says

    Hey WPBeginner readers,
    Did you know you can win exciting prizes by commenting on WPBeginner?
    Every month, our top blog commenters will win HUGE rewards, including premium WordPress plugin licenses and cash prizes.
    You can get more details about the contest from here.
    Start sharing your thoughts below to stand a chance to win!

  2. Prajwal Shewatkar says

    Git is the best alternative to manual backups every time you make changes to a code. I’ve used it while working on a simple sort and list plugin that I built for my client project. It saves a lot of time and it’s very easy to roll back when you mess things up.!

    • Mrteesurez says

      Thanks for this idea. although I have learnt some basic things about Git in this guide but I still need to learn it very well. It will be good to be using for Backup so that I can save time from doing backup whenever I make small changes.

  3. Jiří Vaněk says

    I have been interested in Github and versioning for a long time. Great article as a start to finally learn GitHub. Thank you for your work. Thank you also for the basic commands.

Lascia una risposta

Grazie per aver scelto di lasciare un commento. Tenga presente che tutti i commenti sono moderati in base alle nostre politica dei commenti e il suo indirizzo e-mail NON sarà pubblicato. Si prega di NON utilizzare parole chiave nel campo del nome. Avremo una conversazione personale e significativa.